Palma de Maiorca

Palma è un centro di vitale importanza delle isole Baleari, sia per la sua intraprendenza che per la sua capacita’ di accogliere una popolazione varia e cosmopolita, che ora si aggira intorno ai 300’000 abitanti.
La storia di Palma e’ la storia di Maiorca e delle Baleari in genere: città portuale a metà strada tra l’Europa e il Nord Africa, ha conosciuto il dominio cristiano così come quello dei Mori in epoca medievale ( e ne sono testimonianza varie costruzioni, come la cattedrale o i Banys Arabs), per poi cadere nell’oscurità quando Madrid decise di concentrare i suoi commerci sulla rotta atlantica verso le Americhe, decretando così il declino e la fine del periodo florido e ricco di Maiorca, e della città di Palma in primo luogo.
Nel 1983 Palma è stata poi nominata capitale della nuova regione autonoma delle Baleari, e con questa carica ha cambiato totalmente faccia: ha infatti perso il suo carattere più provinciale e ha acquisito maggiore sicurezza, dando ampio risalto alle tradizioni e alle nuove mode dell’isola.
In questa città attiva ed energica, nuovo ed antico si fondono alla perfezione: il centro non è altro che un insieme di vivaci aree commerciali, piene di negozi di ogni genere, e vecchi edifici ristrutturati, disseminati lungo i viottoli labirintici, dove si incontrano bellezze di ogni tipo, dalle fontane a verdeggianti giardini, fino a singolari sculture, il tutto racchiuso da ciò che rimane delle vecchie mura della città.
Oltre al suo affascinante lato architettonico, Palma è stupefacente per la sua incredibile vitalità, caratteristica che attira la maggior parte dei visitatori dell’isola, dove non si può fare a meno di notare la grandissima quantità di locali sempre colmi di persone, dagli ottimi ristoranti che servono il meglio della cucina spagnola, catalana e più specificatamente di Maiorca, fino ai tantissimi cafè sempre brulicanti di gente.

Palma è una città dalla fisionomia abbastanza complicata, e può risultare difficile orientarsi all’interno delle sue stradine labirintiche.
Comunque, si può dire che quasi tutti i principali luoghi di interesse sono concentrati nel centro della città, come avviene nella maggior parte dei casi.
Orientarsi a Palma de Maiorca non è sicuramente facile !

Si può dire che Palma è formata da una serie di cerchi concentrici: il primo è quello del centro di Palma, che ha la forma di un cerchio irregolare, il cui perimetro è delimitato a sud dalla Cattedrale e dai resti delle antiche mura di cinta della città medievale, che a tratti confinano con l’autostrada e con il porto.

L’altra parte, verso l’entroterra, è circoscritta da una serie di ampi e tortuosi viali costruiti davanti o in sostituzione delle vecchie mura.
Questi stradoni sono Avinguda de la Argentina e Avinguda Gabriel Alomar i Villalonga, e completano il circolo nel quale è racchiuso il centro della città, ricollegandosi con l’autostrada costiera.
Il secondo cerchio, più ampio, è quello formato da Via Cintura, che circonda i suburbi ricollegandosi anch’essa all’autostrada, e formando così un anello esterno che racchiude anche il centro storico della città.

Itinerario Centro di Palma de Maiorca

Tornando al centro di Palma, il miglior modo per girarlo è quello di cercare di orientarsi nel confuso garbuglio di vie e piazze, usando come punto di riferimento le quattro vie principali che attraversano tutto il centro e che si incrociano tra loro; queste vie sono: Passeig d’es Born, Avinguda Jaume III, c/ Unio’ (che diventa c’Riera nella sua estremità orientale) e Passeig de la Rambla.
Per finire, un’ultima curiosità per chi volesse visitare tutto il centro storico: il cerchio centrale di Palma ha un diametro di approssimativamente due chilometri ed è quindi possibile arrivare da una parte all’altra di questa zona con una passeggiata di circa mezz’ora.

 

Palma de Maiorca ultima modifica: 2016-03-31T18:10:48+00:00 da [email protected]