Orientarsi a Palma de Maiorca

Palma è una città dalla fisionomia abbastanza complicata, e può risultare difficile orientarsi all’interno delle sue stradine labirintiche.




Comunque, si può dire che quasi tutti i principali luoghi di interesse sono concentrati nel centro della città, come avviene nella maggior parte dei casi.

Si può dire che Palma è formata da una serie di cerchi concentrici: il primo è quello del centro di Palma, che ha la forma di un cerchio irregolare, il cui perimetro è delimitato a sud dalla Cattedrale e dai resti delle antiche mura di cinta della città medievale, che a tratti confinano con l’autostrada e con il porto.

L’altra parte, verso l’entroterra, è circoscritta da una serie di ampi e tortuosi viali costruiti davanti o in sostituzione delle vecchie mura.

Questi stradoni sono Avinguda de la Argentina e Avinguda Gabriel Alomar i Villalonga, e completano il circolo nel quale è racchiuso il centro della città, ricollegandosi con l’autostrada costiera.

Il secondo cerchio, più ampio, è quello formato da Via Cintura, che circonda i suburbi ricollegandosi anch’essa all’autostrada, e formando cosi’ un anello esterno che racchiude anche il centro storico della città.

Tornando al centro di Palma, il miglior modo per girarlo è quello di cercare di orientarsi nel confuso garbuglio di vie e piazze, usando come punto di riferimento le quattro vie principali che attraversano tutto il centro e che si incrociano tra loro; queste vie sono: Passeig d’es Born, Avinguda Jaume III, c/ Unio’ (che diventa c’Riera nella sua estremita’ orientale) e Passeig de la Rambla.

Per finire, un’ultima curiosità per chi volesse visitare tutto il centro storico: il cerchio centrale di Palma ha un diametro di approssimativamente due chilometri ed è quindi possibile arrivare da una parte all’altra di questa zona con una passeggiata di circa mezz’ora.

Comunque Palma non è così piccola, e per raggiungere la periferia è necessario prendere l’autobus.

Il servizio di trasporti pubblici di Palma è gestito dalla compagnia EMT, ossia Empresa Municipal de Transports, che opera collegando il centro con i vari sobborghi della periferia e le maggiori stazioni turistiche; quindi, quasi tutte le corse passano per la centralissima Placa Espanya.

Il servizio di autobus e’ molto efficiente ed organizzato: in particolare, nel centro della città, ogni fermata dell’autobus mostra una ampia mappa dei vari itinerari, con gli orari dettagliati e insegne al neon che indicano l’orario previsto per la prossima corsa.

I biglietti possono essere acquistati direttamente sull’autobus, dal conducente, e costano 1.10 euro a viaggio, entro i confini della città.

Comunque, il mezzo di trasporto più caratteristico è la tradizionale carrozza trainata da cavalli, che offre deliziose gite per il centro storico: le carrozze di solito partono dalla piazza antistante la cattedrale, ma e’ bene sapere che un giro di circa mezz’ora sulla pittoresca carrozzella costa intorno ai 40 euro.

Uffici Turistici di Palma

  • Si può trovare un ufficio turistico nelle vicinanze della strada principale Passeig d’es Born, precisamente nella piazza Placa de la Reina 2; l’ufficio è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 20, e il sabato dalle 9 alle 14.30; il numero di telefono è 971 712 216.

  • Il principale ufficio turistico si trova, invece, all’interno di Can Solleric (stupendo edificio italiano con possenti porte di legno, colonne di marmo e soffitti a volta, costruito nel 1763 per una famiglia di mercanti), a via Passeig d’es Born 27; l’ufficio è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 20, e il sabato dalle 9 alle 13.30; il telefono e’ 971 724 090.
  • Un secondo ufficio turistico municipale si trova a pochi metri dalla stazione ferroviaria Inca, situata all’estremità nord-est di Placa Espanya.

L’ufficio è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 20, e il sabato dalle 9 alle 13.30; il numero di telefono è 971 754 329.

Orientarsi a Palma de Maiorca ultima modifica: 2016-10-11T18:50:33+00:00 da [email protected]