Lavoro a Ibiza

Le isole Baleari sono sempre state nel mio cuore a partire dal primo viaggio estivo che feci a Ibiza nel lontano 2001, ma il vero momento in cui mi sono davvero innamorato è stato quando a seguito dei numerosi viaggi fatti in estate ho preso la decisione di andare a fare una esperienza lavorativa li. Ogni volta che andavo a Ibiza partecipavo alle più belle feste in discoteca dell’Isla Blanca, andavo spesso all’Amnesia, Pacha e al mitico Space. Durante questi viaggi vedevo che dietro alla macchina organizzativa di queste feste fantasmagoriche esisteva un backstage fatto di organizzatori, PR, promotor di vario genere, bellissime ragazze che danzavano, baristi e buttafuori che faceva impallidire le organizzazioni create dai film di Hollywood o i concertoni estivi delle Star della musica Pop. Anno dopo anno capivo come questo mondo funzionava e come bisognava muoversi, ho conosciuto alcuni organizzatori dell’Espuma Party dell’Amnesia che mi hanno introdotto nella loro organizzazione e ho incominciato nell’estate 2006 a collaborare part time con loro durante la mia vacanza estiva che quell’anno durava 15 giorni. Il lavoro consisteva nell’andare il pomeriggio sulla spiaggia di Platya d’en Bossa e promuovere la festa serale all’Amnesia. La promozione delle feste all’Amnesia è quanto di più originale e interessante che ci può essere al livello di Marketing. Penso proprio che questo tipo di promozioni vengono studiate a tavolino dai professionisti Marketer perchè a volte sono davvero originali e basate su una vera e propria strategia. Fatto sta che ogni pomeriggio in cambio dell’entrata gratis alla serata e a qualche bevuta gratis mi trasformavo in un personaggio dei cartoon o dei fantastici 4 e insieme a un gruppo costituito di ragazzi e ragazze inscenavamo lo spettacolo pomeridiano cercando di attrarre quanti più bagnanti presenti e distribuendo volantini e slogan a chi era interessato. La performance non durava più di 1 ora ed era anche un modo divertente per conoscere persone, belle ragazze e fare un pò di baccano. Questa esperienza mi ha cosí divertito e entusiasmato che sono ritornato anche l’anno successivo ma con le idee più chiare e meglio organizzato. Durante l’inverno ho incominciato a mandare email e richieste a diversi gruppi organizzatori di Ibiza cercando di promuovere la mia esperienza passata e le mie doti di intrattenitore per cercare di lavorare a Ibiza. Ho ricevuto numerose richieste di informazioni ed alcuni mi hanno fatto addirittura dei colloqui online via Skype finchè finalmente fui assunto dagli organizzatori del Cocoon che mi hanno proposto di lavorare per loro a tempo pieno per tutta la stagione estiva 2007. Accettai immediatamente e ne fui molto contento perchè a 24 anni era per me il primo vero lavoro e poi non pensavo esattamente che questo fosse un vero lavoro piuttosto un hobby che mi avrebbe fatto divertire e passare 5 mesi a Ibiza pressocchè a zero spese, e chissà forse sarei ritornato anche con un gruzzolletto in Italia!!!
Quando finalmente partí per Ibiza per la mia prima stagione erano molte le aspettative, ero molto carico e volevo dare il meglio di me stesso.
La giornata tipo della promozione del Cocoon era molto impegnativa la mattina si iniziava tardi perchè la sera prima si faceva tardi in discoteca ma quando poi la giornata iniziava era molto impegantiva e piene di appuntamenti. Si Iniziava alle 14 a promuovere in spiaggia insieme ai miei compagni di avventura. Si sfilava , vestiti con costumi scenografici al ritmo di musica house insieme alle Ballerine che avrebbero danzato la sera stessa. Venivano distribuiti migliaia di volantini e si parlava con tantissima gente. Se c’erano gruppi numerosi che volevano entrare distribuivamo riduzioni o drink omaggio. Alle 17 terminavamo e si ritornava a casa per una breve sosta e per cambiarci poi si andava a Dalt Vila per la promozione serale nella città vecchia di Ibiza, qui la promozione era meno scenografica e si faceva più un lavoro individuale persona a persona dove si comunicavano le caratteristiche della serata i djs presenti eventuali sconti o drink omaggio nel caso le persone volessero tavoli personali a disposizione. Si poteva stare a Dalt Vila per circa due tre ore, poi si faceva una cena insieme agli amici e altri colleghi per poi prepararsi alla serata del Cocoon che avrebbe di nuovo coinvolto tutti noi in piccoli lavoretti nel dietro le quinte dello show Coccon oppure in base alle proprie competenze si poteva lavorare anche in qualcosa di più professionale come baristi e ragazzi immagine. La serata può durare fino all’alba e essere molto faticosa ma allo stesso tempo non ci si annoia mai e si finisce sempre per conoscere bella gente. Ogni mese ricevevo uno stipendio di 500€ più un alloggio vicino la città di Ibiza insieme ad altre persone. Devo dire che questa esperienza lavorativa è stata quella che ricordo con maggior soddisfazione e ho davvero tantissimi ricordi che non potrò dimenticare. Invito chiunque che abbia voglia e tempo di poter fare la mia stessa esperienza a Ibiza perchè nè vale davvero la pena e poi può essere un trampolino di lancio per future attività, io per esempio adesso gestisco nella mia città un cocktail bar che è frequentatissimo e la gestione non può che ispirarsi alle attività svolte a Ibiza a quei tempi!!!!
Un esperienza lavorativa da non dimenticare a Ibiza ultima modifica: 2017-01-19T17:00:48+01:00 da [email protected]

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.